Quali sono le aziende che hanno l’obbligo di adempiere a quanto previsto dal D.Lgs. 81/08?

Il D.Lgs. 81/2008, Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nell’articolo 3, prescrive misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori durante il lavoro, in tutti i settori di attività privati o pubblici. Pertanto si applica a:

  • · tutti i lavoratori e lavoratrici, subordinati e autonomi, nonché ai soggetti ad essi equiparati;
  • · i lavoratori a progetto e i collaboratori coordinati e continuativi ove la prestazione lavorativa si svolga nei luoghi di lavoro del committente;
  • · i lavoratori che effettuano prestazioni occasionali di tipo accessorio (esclusi i piccoli lavori domestici di tipo straordinario, compresi l’insegnamento privato supplementare e l’assistenza domiciliare a bambini, anziani, ammalati e disabili);
  • · allievi degli istituti universitari e i partecipanti a corsi di formazione nei quali si faccia uso di laboratori, macchine, attrezzature, agenti chimici, fisici e biologici;
  • · utenti dei servizi di orientamento o di formazione scolastica, universitaria o professionale avviati in azienda per perfezionare le scelte professionali;
  • · i volontari del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile;
  • · il lavoratore di cui al D.lgs 1° dicembre 1997, n. 468 (cooperative sociali)